Aspirazione rifili continui

IMPIANTI DI ASPIRAZIONE SU MISURA PER LE TUE ESIGENZE

I rifili e scarti sono tutti uguali? Ovviamente no… e quindi vanno trattati e gestiti in modo diverso. Pertanto anche gli impianti di aspirazione non possono essere tutti uguali e non è possibile pensare di standardizzarli.

Categorie: it Packaging

I rifili e scarti sono tutti uguali? Ovviamente no… e quindi vanno trattati e gestiti in modo diverso. Pertanto anche gli impianti di aspirazione non possono essere tutti uguali e non è possibile pensare di standardizzarli.

New Aerodinamica valuta con attenzione da prima le specifiche di produzione di ogni singola macchina, poi esamina le tipologie di materiali de infine determina quale apparecchiature sono le più idonee e adatte all’utilizzo. Soprattutto quest’ultima fase è quella che ci differenzia nel settore perché la scelta viene effettuata tenendo conto di tre punti per noi essenziali e fondamentali quali, per ordine di importanza: efficienza, consumo energetico e rumore. Con questi punti fissi siamo in grado di realizzare impianti di aspirazione rifili di accoppiati e Film con solo 5.5Kw e di trasportali a 100mt con una rumorosità del ventilatore di 76dBA.

Scelta delle apparecchiature

Questo è il primo passo fondamentale per la buona riuscita di un impianto di aspirazione rifili. Nel settore del packaging flessibile abbiamo sviluppato e migliorato il sistema con iniettore che permette il trasporto dei rifili in continuo dalla macchina di produzione fino al punto di raccolta centralizzato. Con il nostro iniettore, rispetto a sistemi con sminuzzatori, non servono regolazioni in base agli spessori dei rifili e non serve alcun tipo di manutenzione in quanto non c’è nulla che si consuma eliminando il rischio di rotture o danni nel caso di aspirazione accidentale di bulloni, chiavi o altro che possono avvenire durante le regolazioni in macchina.

Efficienza

Il ventilatore viene scelto in base alle caratteristiche necessarie, ma ponendo attenzione al rendimento in modo da avere una macchina che non lavora mai né sotto sforzo né al limite optando sovente per una taglia più grande.

Consumo energetico

Avendo scelto il venilatore con la massima efficienza non si può che avere un ridotto consumo energetico, questo viene migliorato ulteriormente utilizzando sistemi combinati con trasmissione a cinghie e quadri elettrici con inverter, partendo da taglie piccole come il 4Kw.

Rumore

Massima efficienza e basso consumo energetico permettono di lavorare con una rumorosità di partenza ridotta Capita a volte, in particolari ambienti lavorativi di dover ridurre ulteriormente il rumore; anche in questo caso new Aerodinamica propone un ventaglio di opzioni diverse a seconda delle esigenze del cliente che può scegliere tra 3 diverse tipologie di cabine afone:

  • cabina base: con materassino bugnato da 50mm e riduzione rumore 5-6dBA
  • cabina standard: con pannelli sandwich da 50mm di lana di roccia con densità pari a 100kg/m3 e riduzione rumore 13-15dBA
  • cabina top: con pannelli sandwich da 80mm di lana di roccia con densità pari a 100kg/m3 e riduzione rumore 20-22dBA

Tutti i rifili vengono infine convogliati nel punto di raccolta centralizzato dove New Aerodinamica installa il proprio separatore dimensionato per il volume d’aria totale considerando anche eventuali linee di riserva.

L’aria soffiata dai ventilatori utilizzati per l’aspirazione ed il trasporto dei rifili viene estratta dal separatore da un ventilatore di equilibrio, comandato con inverter che modula la velocità del ventilatore di estrazione; nelle situazioni con molteplici linee il tutto viene gestito da PLC e visualizzato da un terminale operatore a colori. A questo punto i rifili cadono per proprio peso, senza pressioni, all’interno del sistema di pressatura.

E cosa succede in caso di avaria alla pressa?

New Aerodinamica ha pensato anche a questo proponendo un by-pass di emergenza per continuare a lavorare anche nel caso di guasto e necessità di non fermare la produzione.

Tutto il gruppo di scarico, infine, viene fissato su di una struttura autoportante zincata a caldo progettata da collaboratori iscritti all’albo degli ingegneri strutturisti e completa di relazione tecnica e certificazioni. Per accedere in totale sicurezza nella parte superiore dello scarico si utilizza scala alla marinara fissa e camminamenti laterali con parapetti.

La filosofia e il modus operandi di New Aerodinamica è, fin dalla sua fondazione, quello di analizzare a fondo l’impianto appena realizzato cercando di perfezionare le proprie soluzioni tecniche e limando quelle criticità che possono creare anche un minimo problema: solo così, si riesce ad ottenere, a distanza di tempo e dopo molteplici installazioni, “l’impianto (quasi) perfetto”.

Condividi