Per un 2019... senza polvere!

New Aerodinamica

Azienda bergamasca leader di settore nella progettazione e realizzare d’impianti di aspirazione scarti, rende vincente il proprio know-how anche per l’eliminazione delle polveri durante i cicli produttivi.

Categorie: New Aerodinamica

Tutte le macchine di fustellatura e stampa in linea di nuova generazione infatti utilizzano il trasporto dei fogli di cartone con un sistema a “vuoto”. Esso consiste nell’utilizzo di ventilatori e cinghie aspiranti tali da consentire ai fogli di essere trasportati lungo la macchina di produzione che fustella il foglio della dimensione richiesta, applicando nel contempo la grafica. Durante la fase di trasporto i ventilatori aspirano inevitabilmente sia le polveri depositate tra i fogli sia quelle generate durante le lavorazioni, soffiandole poi nell’ambiente lavorativo circostante.

Risultato? L’ambiente lavorativo viene contaminato dalla polvere (quadri elettrici, parti meccaniche ed operatori) e si incappa in una riduzione di qualità di stampa, conseguenza della presenza di tale polvere nella macchina da stampa ed in particolare nel circuito del trasporto vacuum.

New Aerodinamica pertanto ha sviluppato e realizzato due tipologie di interventi risolutivi. Il primo consiste in un sistema di aspirazione centralizzato con ventilatore e un depolveratore filtrante, composto da una serie di stacchi aspiranti lungo il circuito di produzione, che consente l’eliminazione di quelle abitudini sbagliate e consolidate da parte di tutti gli operatori del settore. Tali consistono nel soffiare all’interno delle macchine spostano semplicemente il problema da un’area all’altra nonché nell’abbandono di bidoni aspiratutto che risultano ingombranti e alla fine poco efficienti. Per citare un esempio concreto, l’ultimo progetto realizzato copriva un tratto di 100mt con 15 postazioni di aspirazione e una contemporaneità di 3 alla volta, il tutto gestito da inverter e pressostato, utilizzati per ottimizzare i flussi ed il consumo energetico in base alle distanze delle utenze in funzione.

La seconda tipologia di intervento consiste nel convogliare tutte le uscite dei ventilatori del vuoto all’esterno dei locali di produzione. Questa operazione viene effettuata realizzando particolari connessioni aperte alle uscite dei ventilatori, fissandole su un collettore principale messo in depressione da un ventilatore aggiuntivo di soli 3-4Kw. Questa soluzione consente di NON alterare il corretto funzionamento dei ventilatori del vuoto della macchina, non compromettendo pertanto il trasporto dei fogli, soprattutto in situazioni gravose di velocità e pesantezza.

Il risultato di questi due interventi risolutivi firmati New Aerodinamica è l’inevitabile pulizia dell’unità produttiva, con benefici sia per i lavoratori -che potranno operare in un ambiente più salubre- che per la qualità del prodotto finale.

Condividi